Pulizia pareti e fondo vasca

La pulizia ordinaria della superficie della struttura è un’operazione fondamentale per mantenere un livello adeguato d’igiene e per garantire una balneazione sicura, per ridurre costi e consumi, e per un funzionamento efficiente della piscina.

Per mantenere l’impianto sempre pulito è importante averne cura quotidianamente, cominciando dalla prevenzione. La regola di base, infatti, per avere una piscina sanificata, è evitare che lo sporco entri. Il primo passo è dunque:

  • rimuovere lo sporco dal bordo vasca, in modo che bagnanti o vento non lo facciano cadere nella struttura,
  • dotare l’area solarium di una vaschetta lavapiedi che deve essere svuotata e riempita una volta al giorno.

La pulizia del fondo e delle pareti va eseguita con meticolosità, perché la maggior parte dello sporco depositato non è ben visibile quando la struttura è piena d’acqua, e anche un impianto apparentemente pulito potrebbe nascondere batteri o spore sul liner.

Per un lavaggio accurato della superficie della vasca è sempre bene dotarsi di una strumentazione adeguata. I principali accessori messi a disposizione sono:

  • La scopa aspirante puliscifondo
    Si tratta di un sistema manuale costituito da una spazzola e un tubo telescopico che permette un agile utilizzo. L’aspirazione può essere a batteria se il serbatoio è incorporato alla scopa o tramite skimmer. Se si preferisce è possibile attaccare l’attrezzo ad una pompa esterna che aspira l’acqua sporca. A seconda della forma della piscina e del rivestimento, è possibile scegliere un diverso modello di spazzola e di sagoma, triangolare o rettangolare, per raggiungere meglio gli angoli. Questo accessorio rappresenta un buon compromesso per chi cerca una soluzione che coniughi qualità ad un giusto prezzo.
  • Pulitori idraulici
    Sono costituiti da un disco rotante e un tubo che viene collegato all’impianto di filtrazione. Il disco in azione rimuove lo sporco che viene aspirato nel tubo e inviato ai filtri. Rappresentano una soluzione economica per chi desidera un mezzo automatizzato per pulire la piscina. A differenza della scopa, infatti, non hanno bisogno di essere manovrati da qualcuno, ma si muovono autonomamente dentro la struttura in modo casuale. Prima di acquistarne uno è importante verificare la potenza dello strumento in relazione alle proporzioni dell’impianto.
  • Robot Pulitori
    È l’ultimo accessorio uscito in fatto di strumentazione per la pulizia della piscina. Esistono diversi modelli di pulitori elettronici a seconda delle esigenze e dei bisogni di ciascuno. I robot automatici sono in grado di svolgere l’intera pulizia del fondo e delle pareti in totale autonomia, con un risultato che può essere paragonato ad un lavoro svolto manualmente. Riescono, infatti, ad andare nelle aree più fonde senza problemi, a fare i gradini della scala romana e a salire verticalmente sulle pareti. Possono essere dotati di un apposito telecomando per essere manovrati a distanza.

Se sei interessato al consiglio di un esperto prima dell’acquisto, Pool’s Care mette a disposizione le sue competenze e professionalità offrendoti un servizio completo di apertura dell’impianto.